Immagine standard riassunto

Riassunto

Il riassunto espone brevemente i punti essenziali di altri testi più lunghi. Si fonda sulla comprensione del testo e si attua nella rielaborazione del testo stesso secondo quattro regole di base.

Un esempio

Il riassunto espone i punti essenziali di testi più lunghi. Ecco un esempio di testo lungo 104 parole, che è ridotto a 40 e poi 19 parole (*).

Mario e Luisa ieri sera sono andati a cena al ristorante all'angolo. Si sono seduti al tavolo vicino all'entrata, Mario ha mangiato: pizza coi funghi, e una fetta di torta margherita; Luisa ha mangiato flan di spinaci e insalata con rucola. Poi usciti dal locale, camminando veloci contro il freddo vento serale, hanno attraversato la strada e sono tornati a casa. Hanno cercato la chiave di casa, aperto il portone d'entrata, controllato se c'era posta per loro, chiamato l'ascensore; finalmente, si sono seduti sul divano di casa, giusto in tempo per godersi al calduccio un film di Quantin Tarantino a cui entrambi tenevano molto.  

Riassunto di 40 parole

Ieri sera, nonostante il freddo, Mario e Luisa sono andati a mangiare fuori. La cena di Mario è stata a base di farinacei, quella di Luisa verdure.  Poi son tornati a casa a piedi in tempo per il film di Quentin Tarantino. 

Cancellando di più si può ridurre ulteriormente il numero delle parole: 19

Dopo una cena fuori, in pantofole a vedere Quentin Tarantino: ecco la serata di ieri di Mario e Luisa.

Il riassunto essenziale: regole di elaborazione

Ecco le quattro regole di elaborazione del riassunto

Cancellazione. Il riassunto cancella parole o intere frasi del testo originale, quando esse non sono necessarie alla comprensione di altre parti del testo. Nel testo sopra abbiamo cancellato ad esempio la frase “Si sono seduti al tavolo vicino all’entrata” .

Generalizzazione. Il riassunto predilige i nomi collettivi, le espressioni più generali. Nel testo sopra abbiamo sostituito “pizza coi funghi, e una fetta di torta margherita” con “farinacei”; e “flan di spinaci e insalata con rucola” con verdure.

Selezione. Il riassunto cancella tutti gli elementi che esprimono ovvietà nel contesto dato. Nel testo sopra abbiamo selezionato “Poi usciti dal locale” perché è ovvio dato che sono andati a casa.).

Costruzione. Il riassunto sostituisce a più frasi una frase sola che esprime il senso anche delle altre. Nel nostro riassunto “sono tornati a casa a piedi” sintetizza tre frasi: “camminando veloci”, “hanno attraversato la strada”, “e sono tornati a casa”.

Un’osservazione

La definizione di riassunto del vocabolario Treccani recita: «Discorso o, più spesso, scritto che riassume, che espone brevemente i punti essenziali di altri discorsi o scritti, o che informa succintamente intorno a un fatto o a una serie di fatti». La prima parte della definizione è esattamente quella che fin qui abbiamo praticato, cioè in sostanza la riduzione di un testo più lungo in uno più breve. Ma la seconda parte della definizione «o che informa succintamente intorno ad un fatto o serie di fatti» dà del riassunto un’idea diversa: è un testo breve (“succintamente”), ma potrebbe cioè contenere insieme alla informazioni anche dei giudizi impliciti: la cancellazione di parti del testo, operazione fondamentale del riassunto, ha in sé una certa arbitrarietà. Insomma il riassunto potrebbe anche essere anche un testo che contiene giudizi impliciti.

ItalianaContemporanea si concentra sul primo aspetto del riassunto come testo espositivo, che si sforza di informare e non dare giudizi, ed è più breve rispetto al testo di partenza, .

(*) L'esempio di testo riassunto è tratto dal saggio di Maria Teresa Serafini, Come si fa un tema in classe, Bompiani, Milano, 1985