Immagine standard pro e contro

Pro-e-Contro

Pro-e-contro (o Vantaggi e svantaggi) è un testo argomentativo. Presenta prove a favore o contro su un soggetto dato, predilige la forma dell’articolo di giornale, e compare spesso in quotidiani e riviste per evidenziare le ragioni a favore o a sfavore relative ad un fenomeno, ad un oggetto … All’espressione”Pro-e-contro” si ricollega anche il termine dibattito, perché appunto pro-e-contro è un testo argomentativo.

Il termine “pro” è usato in questa locuzione sul modello inglese, in cui “pro” significa «in favore di, che sta dalla parte di»

È un significato diverso da quello latino da cui il termine in realtà deriva:  in latino, “pro”  è prefisso verbale significa «fuori» o «davanti»: proclamareprogettarepronunciare, oppure indica estensione, prosecuzione nello spazio e nel tempo: procedereprogredirepropagareprotrarreprocrastinare,… Come prefisso nominale  nei nomi di parentela, “pro” indica o gli ascendenti, più o meno lontani, dei genitori: proavoprogenitoriprozio o i discendenti; pronipoteCon senso di «invece di, in luogo di», si prepone soprattutto a nomi designanti una funzione, un ufficio, una carica, per indicare la persona che fa le veci di un’altra: proconsole, propretore,

Per un approfondimento su “pro” consultate il Vocabolario Treccani. Sul termine “contro”, ancora notizie sul Vocabolario Treccani.