guernica distruzione morte di una città

Mariupol, prima e dopo

Mariupol, prima e dopo. Una videocronaca di Alessandra Del Zotto pubblicata sul sito de La Stampa il 19 maggio 2022, confronta la situazione della città prima e dopo l’assedio che ha subito dal 24 febbraio al maggio 2022. La cronaca per immagini confronta alcuni luoghi della città, ripresi prima e dopo: l’ospedale pediatrico, il teatro, il porto e l’acciaieria Azovstal, tutti luoghi che ci sono diventati tristemente noti nelle ultime settimane.

Proprio queste immagini, di distruzione di una città, ne richiamano alla mente altre con grande forza suggestiva. Sono immagini che ItalianaContemporanea ha commentato variamente dalla guerra in Siria, che ha distrutto Aleppo, al grande romanzo di Vasilij Grossman su Stalingrado, in particolare con Bombardare Stalingrado – o Mariupol?

Questa videocronaca è rubricata nella pagina “Nel mondo” , dove sono collocati tutti gli articoli sulla guerra russo-ucraina.


Il 24 febbraio 2022 le truppe russe invadono l’Ucraina attraverso la Crimea e iniziano un’offensiva generale lungo il confine, da Stanitsa Luhanska a Mariupol, sul Mar d’Azov, la cui conquista consentirebbe di creare un corridoio terrestre verso la Crimea, annessa alla Russia dal 2014. Da allora Mariupol è stato sottoposta a un assedio che molti osservatori internazionali hanno definito ‘medievale’: i russi non permettevano di uscire a niente e nessuno. Il 21 aprile – dopo circa due mesi di attacchi aerei e battaglie casa per casa – il Cremlino afferma di aver preso Mariupol ma riconosce che c’è ancora una sacca di resistenza nelle acciaierie. Nel cuore dell’Azovstal si nascondono militari e civili. Tra loro anche i miliziani del temuto battaglione Azof, accusato da più parti di avere tra le sue fila militari neonazisti. A sorpresa il 16 maggio la resistenza ucraina che si nasconde nell’acciaieria annuncia la resa.

Mariupol, prima e dopo è un riassunto per immagini di tre mesi di assedio alla città di Mariupol, per ricordare come era e provare a quantificare quanto e come è stata distrutta quella  che una volta era nota come la ‘perla del Mar Nero’. 

Guida alla lettura

La leggibilità di questo breve testo è migliorabile. La metà delle frasi contiene più di 25 parole, che è più del massimo suggerito, un quarto delle frasi. Dunque occorre scrivere frasi più brevi. Aiutatevi con Farfalla-project per calcolare l’indice di leggibilità del testo che riscriverete (quello attuale ha un indice di 50/100)

Total Page Visits: 43 - Today Page Visits: 1